Biblioteca di Adriano

La Biblioteca di Adriano era un grande edificio rettangolare, che accoglieva la grande collezione di libri dell'imperatore Adriano. Qui vi era una sala per leggere e una per conversare.

Costruita nel 132 d.C., per ordine dell'imperatore romano Adriano, la Biblioteca di Adriano era conosciuta come la "Biblioteca delle cento colonne".

La biblioteca in passato

La Biblioteca di Adriano occupava una zona estesa, di 122 per 80 metri, ed era circondata da 100 colonne. Nel centro vi era un atrio, dove nel V secolo d.C. si costruì una chiesa paleocristiana, che fu sostituita nel VIII secolo e nel XI secolo.

La biblioteca fu distrutta e cadde nell'oblio fino al 1885, quando iniziarono gli scavi, con i quali si trovarono dei blocchi di pietra calcarea e delle impressioannti colonne corinzie di più di otto metri d'altezza, oltre ai resti delle fondamenta di una chiesa costruita nel V secolo.

La biblioteca al giorno d'oggi

Pochi sono i resti che si conservano della Biblioteca di Adriano e ci si può fare solo una piccola idea della grandiosa che fu in passato e della grande quantità di libri che si conservavano in questo edificio impressionate. 

Il biglietto combinato dell'Acropoli include l'accesso alla Biblioteca di Adriano e, pertanto, anche se i resti sono esigui, vi raccomandiamo di fare una breve visita. 

Orario

Tutti i giorni, dalle 8:00 alle 15:00.

Prezzo

Adulti: 4€.
Studenti: 2€.
Biglietto combinato per adulti: 30€.
Biglietto combinato per studenti: 15€.
Include: Acropoli, Antica Agorà, Agorà Romana, Teatro di Dioniso, Ceramico, Tempio di Zeus Olimpico e Biblioteca di Adriano.

Trasporto

Metro: Monastiraki, líneas 1 y 3.